REFERENDUM 17 APRILE 2016

Affluenza ore 12:00 - 7,74%
Affluenza ore 19:00 - 27,93
Affluenza ore 23:00 - 40,75

AFFLUENZA FINALE PER SEZIONI

RISULTATI

DATI NAZIONALI

Domenica 17 aprile si vota per il referendum popolare abrogativo che ha la seguente denominazione:
"Divieto di attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in zone di mare entro dodici miglia marine. Esenzione da tale divieto per i titoli abilitativi già rilasciati. Abrogazione della previsione che tali titoli hanno la durata della vita utile del giacimento".

 

S'invita a verificare per tempo il possesso della tessera elettorale e se la stessa abbia ancora spazi liberi per l'apposizione del timbro di voto.

Se risulta smarrita o se gli spazi disponibili sono esauriti si può richiedere sin d'ora una nuova tessera presso gli sportelli Comunali.

I seggi sono aperti domenica 17 aprile, dalle ore 7 alle ore 23.
Possono votare i cittadini iscritti nelle liste elettorali, che abbiano compiuto il 18° anno di età entro il giorno fissato per il referendum.
L'elettore deve esibire un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale.

All'elettore viene consegnata una scheda con il seguente quesito:

"Volete voi che sia abrogato l'art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, "Norme in materia ambientale", come sostituito dal comma 239 dell'art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)", limitatamente alle seguenti parole: "per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale"?"

Se si vota SI si chiede di cancellare la parte indicata.
Se si vota NO si chiede di mantenere la legge così com'è.

 

Comune di Atessa - Provincia di Chieti

C.F. 81000470690 - P.I. 00107790693

Tel 0872 850 421 - Fax 0872 850 413

Mail Istituzionale: info@comunediatessa.it

Pec Istituzionale: comunediatessa@pec.it


Template by TFJ Joomla Templates and template sponsor: Przeprowadzki Kraków.

Torna in alto